Sito istituzionale del Comune di Cagnano Varano
Sei in Home Page
Centralino telefonico: 0884853281 - 0884854284 Sindaco: 08848463 Polizia municipale: 08848477
Amministrazione
Il Sindaco
 
La Giunta
 
I Consiglieri
 
Atti e documenti
Delibere del Consiglio Comunale
 
Statuto comunale
 
Delibere di Giunta
 
Regolamenti
 
Settore
Tecnico
 
Finanziario e Tributi
 
Polizia Municipale
 
Affari generali
 
Area Riservata
Accesso area riservata
 
Trasparenza valutazione e merito
URP
 
Locazioni passive
 
Albo Pretorio on line
 
Incarichi conferiti dal Comune
 
Amministrazione "aperta" (art. 18 del DL 83/2012)
 
Personale dirigente
 
Spese di rappresentanza
 
Privacy
 
Note legali
 
Elenco siti tematici
 
Personale non dirigente
 
Sistema Informativo Territoriale -SIT
Piano comunale di protezione civile
 
Carta Idrogeomorfologica della     Regione Puglia
 
Cartografia e Sistema Informativo     Territoriale
 
Amministrazione trasparente
Altri contenuti
 
Altri contenuti - corruzione
 
Attività e procedimenti
 
Bandi di concorso
 
Bandi di gara e contratti
 
Beni immobili e gestione patrimonio
 
Bilanci
 
Consulenti e collaboratori
 
Controlli e rilievi sull'amministrazione
 
Controlli sulle imprese
 
Disposizioni generali
 
Enti controllati
 
Informazioni ambientali
 
Interventi straordinari e di emergenza
 
Opere pubbliche
 
Organizzazione
 
Pagamenti dell'amministrazione
 
Performance
 
Personale
 
Pianificazione e governo del territorio
 
Provvedimenti
 
Servizi erogati
 
Sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici
 
PRIMO PIANO

AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER TITOLI E COLLOQUIO PER L'ASSUNZIONE PER 24 MENSILITA'DI N. 260 UNITÀ DI PERSONALE CON CONTRATTO DI LAVORO SUBORDINATO A TEMPO DETERMINATO DI CAT. C - POSIZIONE ECONOMICA CI E CAT. D - POSIZIONE ECONOMICA DI Ritorna....
Data pubblicazione: mercoledì 23 agosto 2017
AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER TITOLI E COLLOQUIO PER L'ASSUNZIONE PER 24 MENSILITA'DI N. 260 UNITÀ DI PERSONALE CON CONTRATTO DI LAVORO SUBORDINATO A TEMPO DETERMINATO DI CAT. C - POSIZIONE ECONOMICA CI E CAT. D - POSIZIONE ECONOMICA DI...


 

 

 

 

 

 

LA DIRIGENTE DELLA SEZIONE INCLUSIONE SOCIALE ATTIVA E INNOVAZIONE RETI SOCIALI

VISTO gli artt. 97, 117 e ss. della Cost.;

VISTO il D.Lgs. del 30 marzo 2001 n. 165 e s.m.i.;

VISTO il D.Lgs del 06 settembre 2001 n. 368;

VISTI gli artt. 4 e 5 della L.R. del 04 febbraio 1997 n. 7;

VISTO il Regolamento regionale del 16 ottobre del 2006 n. 17;

VISTO il D.L. n. 101/2013 convertito con modificazioni dalla I. n. 125/2013;

VISTO il D.Lgs. n. 165/2001 come modificato dal D.Lgs. n. 75/2017;

VISTI la IL.R. n. 3/2016 e il Reg. R. n. 8/2016 che disciplinano il Reddito di Dignità;

VISTA la deliberazione di Giunta regionale n. 52 del 31.01.2017;

VISTA la legge 15 marzo 2017, n.33;

INDICE

avviso pubblico, per titoli e colloquio, per l'assunzione con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato per n. 24 mensilità di n. 31 unità di personale Cat. C, posizione economica Cl, e di n. 229 unità di personale Cat. D, posizione economica DI, per attività temporanee ed eccezionali da svolgere presso gli Uffici degli Ambiti territoriali sociali dedicati alla gestione delle misure SIA e RED, anche nelle evoluzioni che le due misure potranno avere nel corso del triennio, rispettivamente a livello nazionale e regionale.

Con la legge regionale 14 marzo 2016, n. 3, "Reddito di Dignità e politiche per l'inclusione sociale attiva", la Regione Puglia ha inteso promuovere una strategia organica di contrasto al disagio socioeconomico, alle povertà e all'emarginazione sociale, attraverso l'attivazione di interventi integrati per l'inclusione sociale attiva, nel rispetto dell'articolo 34 della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea, degli articoli 1, 2, 3, 4, 38, della Costituzione italiana, nonché in sinergia e coerenza con i requisiti, le modalità di accesso, e i criteri di determinazione del beneficio economico della misura di sostegno al reddito nazionale, denominato Sostegno per l'Inclusione Attiva (S.I.A.), di cui all'articolo 1, comma 386, della legge n. 208/2015, come definiti dal decreto interministeriale di cui all'articolo 1, comma 387, delle medesima legge n. 208/2015.

Il Regolamento Regionale n. 8 del 23 giugno 2016, in particolare, al Titolo III disciplina il percorso procedurale per portare un soggetto richiedente il ReD dalla domanda alla fruizione del beneficio economico e alla presa in carico multiprofessionale da parte della rete dei servizi, con la definizione di un progetto individuale per l'inclusione sociale attiva e l'attivazione del percorso di tirocinio. Anche per le procedure di istruttoria e di definizione della presa in carico multiprofessionale la disciplina regionale del ReD è strettamente coerente con quanto già definito dal Decreto Interministeriale 26 maggio 2016, con specifico riferimento al ruolo di INPS come "Soggetto Attuatore" che, ai fini dell'istruttoria delle domande di accesso al ReD, procederà in cooperazione applicativa con le procedure informatiche regionali per l'istruttoria e la valutazione delle domande.

Con Del. G.R. n. 1014 del 7/07/2016, come modificata con Del. G.R. n. 989 del 20/06/2017, la Giunta Regionale ha provveduto ad approvare l'Avviso pubblico per le domande dei cittadini di accesso alla misura ReD, strettamente integrata alla misura SIA nazionale, sia per l'integrazione delle risorse finanziarie complessivamente disponibili, sia per i requisiti di accesso e il percorso di presa in carico multiprofessionale, fermi restando l'obiettivo della Amministrazione regionale di ampliare la platea dei potenziali beneficiari e di estendere gli importi economici riconosciuti ai beneficiari SIA.

Considerato che il Programma Operativo Nazionale (PON) "Inclusione" 2014-2020, a titolarità del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Direzione Generale per l'inclusione e le politiche sociali, approvato con Decisione della Commissione C(2014) 10130 del 17 dicembre 2014, ha come obiettivo principale quello di supportare l'implementazione del Sostegno all'Inclusione Attiva, quale politica di prevenzione e contrasto alle povertà così come disciplinata dal Decreto 26 maggio 2016 del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministro dell'Economia e delle Finanze a valere del "Fondo per la lotta alla povertà e all'esclusione sociale" istituito con la Legge 28 dicembre 2015, n. 208 (legge di stabilità 2016).

Considerato che, nell'ambito del PON Inclusione 2014-2020, l'Avviso n. 3/2016 dell'Autorità di Gestione del PON Inclusione 2014-2020 finanzia, a valere sul FSE, con procedura non competitiva tutti gli Ambiti territoriali sociali le attività a sostegno all'attuazione del SIA, che in Puglia si integra con il ReD, con specifico riferimento a:

AZIONE A - Rafforzamento dei servizi sociali

AZIONE B - Interventi socio-educativi e di attivazione lavorativa

AZIONE C - Promozione di accordi di collaborazione in rete.

 

Ritorna....


C.F. 84000390710 Copyright © 2008 - Comune di Cagnano Varano. Tutti i diritti riservati. Home Page
P.I. 00431950716 Powered By DATA SOFT S.N.C. v1.0
I Contenuti pubblicati sono di proprietà del Comune di Cagnano Varano, è vietata la riproduzione anche parziale.
Per l'utilizzo dei contenuti richiedere espressamente autorizzazione al Comune.