Seguici su youtube Facebook Seguici su twitter


Albo pretorio on line


Amministrazione trasparente


Città che legge


Albo pretorio on line


Albo pretorio on line


Albo pretorio on line


Albo pretorio on line


Sei in Home Page / Territorio e Ambiente /Patrimonio comunale

Patrimonio comunale

 

SETTORE IV - DEMANIO E PATRIMONIO

AVVISO ALLA CITTADINANZA

A seguito di Deliberazione di Giunta Comunale n. 14 del 6 marzo 2019, l’Amministrazione Comunale ha posto in essere il processo di regolarizzazione, con locazione nella Frazione di Capoiale, dello stato di arbitraria occupazione degli immobili di proprietà comunale (terreni e fabbricati).

I beni, precedentemente in carico all’Agenzia del Demanio Marittimo, sono stati trasferiti al patrimonio comunale, ai sensi dell’art. 56 bis del D.L. 69/2003 e convertito in Legge n. 98 del 09.08.2013.

Con deliberazione di Consiglio Comunale, nr. 31 e 32 del 03/11/2017, sono stati approvati rispettivamente il Regolamento per la Gestione del Patrimonio Comunale e la valorizzazione nell’ambito del Federalismo Fiscale, ai sensi dell’art. 56 bis del D.L. 69/2003 e convertito in Legge n. 98 del 09.08.2013.

Con determinazione dirigenziale n. 123 del 17 marzo 2019, è stata indetta una procedura ad evidenza pubblica per la regolarizzazione dell’occupazione, determinando le modalità di godimento del bene locato, la destinazione d’uso ed utilizzo, la durata del contratto ed il canone di locazione (6 anni).

Ai fini del calcolo del canone di locazione, sono stati fissati i seguenti criteri in relazione al diverso utilizzo dei terreni e fabbricati; sono state evidenziate due zone omogenee, denominate in “A” e “B”.

Zona “A”

Canone annuale

nella misura di 0.175 €/mq, con un valore minimo di Euro 100,00 indipendentemente dalla destinazione d’uso.

Zona “B”

Canone annuale per utilizzo agricolo o assimilabile (valore annuo)

  • per i terreni adibiti a colture agricole 150 €/ha;

  • per i fabbricati a servizio del fondo e/ strumentali alla conduzione del medesimo 2,6 €/mq;

  • per aree di pertinenza di fabbricati e cortilizie 0,07 €/mq.

Canone mensile per utilizzo prevalentemente residenziale

  • Rapporto di copertura ≥ 30%) €/mq 1,65 (media dei valori O.M.I dell'Agenzia delle Entrate disponibili per la zona Suburbana/ISTMO – Anno 2018 Semestre 1);

In entrambe le zone, qualora si richieda locazione per un utilizzo diverso da quello agricolo o residenziale (terziario, commerciale, turistico – ricreativo, ecc.), l’importo del canone è determinato con specifica valutazione condotta dal Responsabile del Settore IV, in considerazione degli elementi essenziali e la destinazione d’uso.

La cittadinanza coinvolta è invitata a produrre domanda, scaricabile dal sito web istituzionale www.cagnanovarano.gov.it, allegando la documentazione richiesta, entro n. 3 (tre) mesi, dalla data del 10 aprile 2019 al 10 luglio 2019.

Dal 10 aprile, presso la Sede Municipale al piano terra, sarà predisposto apposito ufficio per il ricevimento delle domande.

Gli orari di ricevimento al pubblico sono determinati nelle giornate di martedì e giovedì negli orari di ufficio

Sul sito istituzionale www.cagnanovarano.gov.it è stata predisposta una specifica pagina in apertura, definita “Patrimonio Comunale”, ove poter visionare gli atti disponibili, nonché fruire della cartografia sia in formato pdf che in ambiente WebGIS, ose sono evidenziate le Zona “A” e “B”.

Decorso tale termine, i beni che non saranno oggetto di richiesta saranno integrati nel patrimonio comunale disponibile e quindi sgomberati da cose e persone.

Cagnano Varano, 25 marzo 2019

Il Responsabile del IV Settore

Giampiero DI LELLA

 



Ultimo aggiornamento 28/03/2019

 

Comune di Cagnano Varano
Via Aldo Moro 1 - 71010 - Cagnano Varano(FG) C.F. 84000390710  P.I. 00431950716
Centralino telefonico: 0884853281 - 0884854284 Sindaco: 08848463 Polizia municipale: 08848477
I Contenuti pubblicati sono di proprietà del Comune di Cagnano Varano, è vietata la riproduzione anche parziale.
Copyright © 2019 - Per l'utilizzo dei contenuti richiedere espressamente autorizzazione al Comune.


Chiudi finestra